Home

Serena Saccardi Soprano Lirico

Il registro vocale di soprano lirico (estensione dal do centrale al re bemolle sovracuto, do3 – re♭5) presenta una voce calda, piena, ricca e graziosa, spaziando dalla zona centrale a quella acuta ed è adatto a una vocalità legata e cantabile. La locuzione soprano lirico designa un soprano specializzato sia nel canto elegiaco sia in quello di forza. Questa tipologia di soprano fu individuata con la produzione matura verdiana, quando il compositore sentì la necessità di affidare alle protagoniste delle sue opere una vocalità morbida e cangiante per sottolinearne il pathos lirico, ma al tempo stesso inserì passaggi che richiedevano una maggiore sonorità per risaltare la tensione drammatica. A questo tipo di soprano sono infatti affidati ruoli di donne ingenue o compassionevoli, tipici del soprano lirico, ma che a tratti necessitano di una maggiore potenza di emissione, acquisendo in tal modo una caratterizzazione drammatica.